Disinfestazione Processionaria Cerenova

Disinfestazioni Cerenova

Disinfestazione Processionaria Cerenova

⭐ propone interventi professionali di disinfestazione Roma per eliminare uccelli roditori e fastidiosi insetti.

Richiedi un Preventivo

Inserisci i dati nel modulo, ti ricontatteremo il prima possibile.

    Per maggiori informazioni sulla nostra policy potete cliccare qui!

  • Disinfestazioni Cerenova
  • Disinfestazioni Definitive Cerenova
  • Disinfestazioni Prezzi Cerenova
  • Disinfestazione Formiche In Casa Cerenova
  • Disinfestazione Formiche Dall’appartamento Cerenova
  • Disinfestazione Formiche Dal Giardino Cerenova
  • Disinfestazione Formiche Dalle Piantaggioni Cerenova
  • Disinfestazione Formiche Preventiva Cerenova
  • Disinfestazione Formiche Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Formiche Costo Cerenova
  • Disinfestazione Formiche Preventivo Cerenova
  • Disinfestazione Zanzare Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Zanzare Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Zanzare Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Vespe Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Vespe Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Vespe Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Tarli Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Tarli Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Tarli Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Tafani Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Tafani Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Tafani Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Scarafaggi Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Scarafaggi Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Scarafaggi Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Ragni Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Ragni Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Ragni Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Pulci Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Pulci Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Pulci Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Mosche Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Mosche Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Mosche Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Blatte Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Blatte Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Blatte Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Zecche Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Zecche Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Zecche Zanzare Cerenova
  • Disinfestazione Acari Definitiva Cerenova
  • Disinfestazione Acari Prezzo Cerenova
  • Disinfestazione Acari Zanzare Cerenova
  • Allontanamento Api Definitiva Cerenova
  • Allontanamento Api Professionale Cerenova
  • Allontanamento Api Prezzo Cerenova
  • Allontanamento Api Preventivi Cerenova
  • Allontanamento Api Cerenova
  • Allontanamento Volatili Definitiva Cerenova
  • Allontanamento Volatili Professionale Cerenova
  • Allontanamento Volatili Prezzo Cerenova
  • Allontanamento Volatili Preventivi Cerenova
  • Allontanamento Volatili Cerenova

La processionaria del pino è uno degli infestanti più fastidiosi che vivono nel nostro paese. È un lepidottero, cioè una farfalla, ma la sua vera pericolosità è massima durante lo stadio di larva. Infesta le piante di pino in giardini privati e parchi pubblici (dove viene trattata da disinfestazioni commissionate dai comuni). È necessario eliminarla perchè dotata di peli urticanti che possono essere molto pericolosi sia per l’uomo che per gli animali domestici. Conosci le abitudini della processionaria, quando è più attiva, come si riconosce un’infestazione? Sei curioso di conoscere i trattamenti più efficaci per la Disinfestazione Processionaria Cerenova? Hai bisogno di avere informazioni sui costi di trattamento di un luogo privato?Allora questa guida è scritta per te. Cercheremo di fornirti tutte le informazioni necessarie ad affrontare con maggior consapevolezza questo trattamento, sperando ti sia utile per scegliere in modo corretto l’azienda da incaricare.

Disinfestazione Processionaria Cerenova: agente infestante e sue abitudini

La processionaria del pino, anche nota con il nome scientifico Haumetopoea pityocampa, è un lepidottero -cioè una farfalla- infestante. È diffusa in tutta l’area mediterranea ed europea, incentivata dalle temperature miti e dall’abbondante presenza di pini, cioè della pianta di cui si nutre. Le due specie più aggredite sono il pino silvestre e il pino nero, ma può nutrirsi anche di cedri, abeti rossi e larici. La pianta attaccata si defolia molto rapidamente e può rischiare la morte e la caduta per inedia, diventando un pericolo per le case e le persone circostanti.Ha effetti pericolosi sia sulle piante che su uomini e animali. Infatti, indebolisce le piante e ne minaccia la solidità e il ciclo vitale nutrendosi degli aghi. Inoltre, il bruco è dotato di numerosissimi peli urticanti, che possono essere inalati dagli animali domestici, dai bambini e causare dolorose irritazioni cutanee. Durante le ore più fresche del giorno, in estate, gli adulti sfarfallano e si accoppiano. La femmina depone circa 200 uova in un grosso bozzolo di una sostanza simile alla seta, posto tra i rami dei pini. La forma e la presenza del nido è peculiare, ed è ovviamente il primo segnale che dovrebbe farti contattare l’azienda di Disinfestazione Processionaria Cerenova. In circa un mese, le uova si schiudono e dal nido escono i bruchi, cioè le larve della processionaria. Si muovono in gruppi, in fila indiana (da cui il nome, perchè formano una processione visibile sui tronchi delle piante e sul terreno). Durante i mesi più freddi, i bruchi si chiudono in un nuovo nido per affrontare l’inverno. Con l’arrivo di temperature più miti, i bruchi ne escono, continuando a cibarsi degli aghi del pino. Quando sono pronte per l’ultima metamorfosi tendono a muoversi nel terreno, almeno una quindicina di centimetri sotto il suolo, in attesa dell’ultima muta. Durante l’estate, gli esemplari ormai adulti si accoppiano e il ciclo ricomincia. Generalmente, gli adulti non entrano in casa. Se lo fanno, è solo perchè disorientate o in cerca di un riparo provvisorio. È bene non disturbare la falena e cercare di farla uscire di casa delicatamente, perchè se irritata può emettere un fiotto di una sostanza giallastra e irritante. La Disinfestazione Processionaria Cerenova è obbligatoria per legge: se si sospetta la presenza di questo parassita e non si interviene con un trattamento professionale si rischia una multa molto salata (oltre che evidenti rischi per la propria salute e quella degli animali domestici).

Disinfestazione Processionaria Cerenova: come riconoscere l’infestazione

Uno dei primi sintomi e sicuramente il più evidente nelle fasi iniziali del problema è la presenza del nido. Ubicato tra i rami del pino, del cedro, dell’abete o del larice, si presenta come una matassa di filo serico e bianco. È possibile distruggere i nidi, con molta cautela e MAI con il fai-da-te ma affidandosi ad un’azienda di Disinfestazione Processionaria Cerenova, eliminando il problema prima che i bruchi ne escano. Se i bruchi sono già attivi è possibile notarli in lunghe colonne sul tronco e sui rami. Negli stati finali della crescita, si spostano sul terreno per interrarsi e sfarfallare. Se si nota un’infestazione è assolutamente indispensabile rimanere a distanza dai bruchi e dai nidi, e tenere a opportuna distanza i bambini e gli animali domestici. Per cani e gatti il parassita è particolarmente pericoloso, perchè i peli urticanti possono venire inalati e innescare una necrosi della pelle e delle vie respiratorie. L’animale colpito molto violentemente può, purtroppo, aver bisogno della soppressione.

Disinfestazione Processionaria Cerenova: è possibile prevenire le infestazioni?

Purtroppo, non esistono metodi per la prevenzione massiva delle infestazioni. Gli unici due sistemi di controllo sono l’eliminazione delle piante di specie colpite e l’eliminazione precoce dei nidi. Esistono preparati che possono essere iniettati nel fusto e nel tronco dell’albero e che vengono portati in circolo dal sistema linfatico, ma più che con finalità preventive vengono utilizzati per debellare la parassitosi già innescata.Il trattamento è comunque effettuato dalle aziende di Disinfestazione Processionaria Cerenova: in tutti i casi ti sconsigliamo di effettuare nessuna manovra da solo.

Disinfestazione Processionaria Cerenova: nomi regionali e localismi con cui è conosciuto l’animale

La processionaria è diffusa in tutto il territorio italiano, specie in virtù del suo clima mite e dell’abbondanza di alberi di specie adatte alla nutrizione. Ovviamente, nelle zone di pineta trova il proprio habitat prediletto. Esistono moltissimi nomi locali e dialettali con cui è noto il parassita:
  • In Piemonte: gatta, gatta pelosa
  • In Lombardia: gàtola, gatamògna
  • In Veneto: gata peòsa, ruga, munina
  • In Friuli: ruja
  • In Trentino Alto-Adige: barböi
  • In Emilia-Romagna: bigàta, gata, ruga
  • In Toscara: brucio, gatta pelosa, bruca
  • In Umbria: bruga
  • Nelle Marche: vareca, gattamoscia, verta
  • In Lazio: Maria pelosa
  • In Abruzzo: pelosa, Maria pelosa
  • In Calabria: camba
  • In Sardegna: su brucu de s’opinu
  • In Sicilia: campa
La ditta di Disinfestazione Processionaria Cerenova sarà sicuramente abituata a questi nomi, quindi se non sei certo del nome scientifico o della specie particolare usa pure il nome dialettale: non avrete difficoltà a comprendervi, a individuare l’animale e a scegliere il miglior trattamento per eliminare il problema.

Disinfestazione Processionaria Cerenova: cosa fare in caso di contatto con la processionaria

Come abbiamo detto, il contatto con i bruchi di processionaria è molto pericoloso. Se la vittima è un cane, che si è avvicinato all’animale incuriosito e l’ha leccato o toccato, noterai sintomi quali irrequietezza, febbre, salivazione abbondante e gonfiore della lingua. Porta immediatamente l’animale dal veterinario, che diagnosticherà l’infiammazione e ti suggerirà i trattamenti più efficaci per alleviare il dolore e prevenire complicazioni. Non aspettare: il veleno della processionaria causa la necrosi dei tessuti, con perdita di porzioni della lingua e distruzione dell’apparato respiratorio. Se la vittima della processionaria è un essere umano, lava con abbondante acqua fredda il punto in cui il bruco ha toccato la pelle. Smaltisci gli abiti o lavali ad altissima temperatura e con un ciclo in lavatrice molto forte: i peli sono sottilissimi e possono diffondersi nell’ambiente. Indossa i guanti per aiutare un ferito e proteggi con una sciarpa e degli occhiali il volto e gli occhi. Consulta quanto prima un medico: l’intossicazione può causare l’innesco di fenomeni allergici, oltre che una dolorosa “ustione” della pelle.

Disinfestazione Processionaria Cerenova: i trattamenti più effettuati

La Disinfestazione Processionaria Cerenova può essere eseguita con diverse metodiche, tutte efficaci a diversi stadi e livelli di crescita del parassita. Ancora diffuso nelle zone rurali c’è l’uso delle armi da fuoco. Da effettuare solo durante l’inverno, consiste nello sparare pallini contro il nido, che viene fatto cadere. La temperatura interna cala, per l’esposizione del nido alle intemperie, e le larve muoiono. Alcune persone bruciano il nido e le larve, ma è bene ricordare che anche i resti carbonizzati conservano le proprie capacità urticanti, per cui è fondamentale eseguire il procedimento adeguatamente vestiti, proteggendo il viso, gli occhi e le vie respiratorie, e mai sottovento per non diffondere i peli nell’area circostante. La manovra è comunque pericolosa, per cui ti sconsigliamo di effettuarla e piuttosto di contattare un’azienda che si occupa di Disinfestazione Processionaria Cerenova per eseguire il lavoro. La lotta meccanica avviene con l’estirpazione fisica del nido e della colonia. È possibile effettuarla recidendo i rami a cui è ancorato il nido, ma con il rischio che il nido o le larve cadano sull’operatore. In alternativa, si copre di pellicola plastica il fusto e lo si copre di colla ad uso insetticida. Quando gli insetti iniziano la processione rimangono invischiati e possono essere eliminati. Ancora, è possibile utilizzare delle trappole ad imbuto, poste in fondo al fusto: il foglio rigido di plastica di cui sono costituite è più aderente in fondo, verso le radici, e più largo in alto. Le larve, procedendo sul tronco, rimangono bloccate nell’imbuto e qui possono essere bruciate, irrorate di pesticida o esposte a temperature rigide o sostanze chimiche particolari. In ogni caso, questo trattamento espone l’operatore ad un vasto contatto con le larve, e per evitare intossicazioni è fondamentale che venga eseguito da personale esperto e mai improvvisato. Esistono tre principali metodi di lotta biologica e biotecnologica ad oggi in uso:
  1. Uso dei feromoni: all’interno di trappole speciali viene inserita una pastiglia che emette feromoni sessuali, che attirano il maschio. Non potendo più uscire, non avviene la fecondazione e dunque la propagazione della specie. Ogni settimana viene sostituita la pastiglia per continuare ad attirare i maschi e impedire la fecondazione. Ad oggi, è il metodo obbligatorio in Italia e anche il più utilizzato.
  2. Uso del batterio Bacillus thuringiensis. Questo batterio produce tossine e spore che intossicano e uccidono i bruchi. Va detto che la tecnica è costosa e può non essere totalmente efficace se i bruchi tendono a nascondersi nel nido per sfuggire alle spore. L’effetto è comunque sicuro ed ecologico, perchè il batterio non aggredisce la pianta nè le persone nè gli altri animali, ed è inoltre già presente per natura nel terreno.
  3. Uso della formica rossa. Le formiche rosse sono uno dei pochissimi predatori naturali di questo bruco, perchè non sono sensibili al suo potere irritante. Se immessa nelle vicinanze dell’albero infestato può grandemente ridurre il numero di larve, fungendo da antiparassitario naturale. In Italia la formica rossa è diffusa, quindi non costituisce un pericolo per l’ambiente. Va però tenuto sotto controllo il numero degli esemplari, che possono innescare a loro volta un’infestazione secondaria.
Il trattamento delle larve avviene attraverso l’uso del diflubenzuron, un farmaco con potere larvicida su numerose specie infestanti. È possibile anche iniettare i farmaci ad uso pesticida nel fusto dell’albero: il suo circuito linfatico (il corrispettivo vegetale di vene e arterie) porta in tutta la pianta il prodotto, impedendo la riproduzione dei parassiti.

Disinfestazione Processionaria Cerenova: i costi da preventivare

È difficile prevedere il costo della Disinfestazione Processionaria Cerenova senza avere accesso ad alcune informazioni dettagliate. Alcuni fattori che influenzano il prezzo finale sono il numero di alberi coinvolti, il tipo di trattamento scelto (le trappole meccaniche sono meno costose di quelle a feromoni o all’uso dei batteri, per esempio) e la città di riferimento. È noto a tutti, infatti, che la stessa prestazione eseguita in una grande città ha un costo maggiore rispetto a quella eseguita in un piccolo paese.Si può semplificare dicendo che il costo per il trattamento di ogni albero infestato è di circa 100/300 euro, a seconda del tipo di metodica scelta per la risoluzione del problema. Per avere informazioni più specifiche ti consigliamo in ogni caso di contattare il disinfestatore di fiducia e di far valutare il problema direttamente: la sua competenza ed esperienza in materia ti forniranno tutte le istruzioni necessarie e il preventivo per il lavoro, che potrai confrontare con quello dei concorrenti per accedere ad un servizio di alta qualità.


Grazie per aver visitato Disinfestazione Processionaria Cerenova!

RECENSIONI

Ero Disperata

Dopo i lavori della metro C mi sono trovata sommersa dai Ratti….Ora è solo un ricordo. Grazie mille, consigliatissimi!

Marika Y.

Consigliato

Mi sono trovato benissimo, consigliato!

Marco C.


Disinfestazione Processionaria

Link Utili

Disinfestazione Roma su Wikipedia: Una definizione dell'argomento data dalla famosa enciclopedia on line.

Disinfestazioni Cerenova, Disinfestazione Cerenova, Disinfestazione vespe Cerenova, Disinfestazione tarli Cerenova, Disinfestazione tafani Cerenova, Disinfestazione ragni Cerenova, Disinfestazione pulci Cerenova, Disinfestazione processionaria Cerenova, Disinfestazione mosche Cerenova, Disinfestazione larve Cerenova, Disinfestazione cimici da letto Cerenova, Disinfestazione calabroni Cerenova, Deblattizzazione Cerenova, Allontanamento volatili Cerenova,